How much is enough ? / Quanto è abbastanza ?

Ripensando agli anni passati a studiare il Metodo Parelli, quando ancora non avevo idea di cosa realmente fosse, ho ricordato che una delle più grandi difficoltà che riscontro ancora oggi negli studenti che partecipano ai miei corsi e lezioni, è la capacità di dosare le richieste che facciamo al nostro cavallo.

Il linguaggio del cavallo si basa tutto sul linguaggio del corpo e sull’empatia, la loro capacità di leggerci e di allinearsi alla nostra energia interiore è ormai un dato di fatto, non ancora spiegato ma provato scientificamente (leggi l’articolo sul linguaggio del corpo).

Quando iniziamo a studiare la Parelli Natural Horsemanship le prime cose pratiche che facciamo sono imparare ad usare le corde e lo stick, perché attraverso questi strumenti e le fasi (leggi articolo sulle fasi) possiamo interagire con il cavallo in una maniera più simile a quella con cui lui interagisce con i suoi simili; e perché possiamo rimanere più in sicurezza nel mentre che commettiamo gli errori di routine che ogni principiante farà per ovvi motivi.

Ma capire quanta energia dobbiamo mettere nelle nostre richieste non è affatto facile. Se è troppo poca otterremo un cavallo poco pronto, pigro e che risponde male e a suo comodo, se sarà troppa otterremo un cavallo impaurito e attiveremo il suo istinto di conservazione.

Per arrivare ad avere il giusto bilanciamento tra i due atteggiamenti dobbiamo investire tempo e pratica. Molti pensano che Parelli sia una tecnica o un insieme di tecniche, in realtà Parelli è un insieme di Principi.

Applicando questi principi quotidianamente otteniamo il bilanciamento delle nostre richieste perché una buona conversazione nasce solo da una buona comunicazione.

Nel 1982 Pat Parelli coniò quelli che sarebbero diventati i pilastri portanti del Programma, gli 8 Principi dell’Horsemanship.

Ognuno di essi ha un significato profondo che è il risultato dei tanti insegnamenti che Pat ha ricevuto dai suoi mentori, gente come Tom e Bill Dorrance, Ray Hunt, Troy Henry e molti altri. Grandi Horsemen che hanno fatto la storia dell’Equitazione Naturale negli USA e nel mondo.

Ma proviamo a entrare più nel dettaglio e vediamo quali sono questi 8 Principi dell’HorseManShip. 1.    L’Horsemanship è Naturale 2.    Non dare per scontato e non insegnare a dare per scontato 3.    La comunicazione avviene quando due o più individui condividono e comprendono la stessa idea 4.    Umani e Cavalli hanno rispettivamente 4 responsabilità 5.    L’atteggiamento improntato alla giustizia è quello più efficace 6.    Il linguaggio del corpo è Universale 7.    I cavalli insegnano alle persone e le persone insegnano ai cavalli 8.    Principi, scopi e tempo sono gli attrezzi per insegnare Una descrizione dettagliata di ciascun principio la potete trovare in un articolo diviso in 3 parti la cui prima parte la trovate qui

Come delle buone abitudini cambiano il nostro comportamento in meglio, seguire dei buoni principi cambia il nostro modo di interagire con i cavalli e provoca in loro un profondo cambiamento nei nostri confronti.

Il cavallo è, per sua natura, un animale estremamente sensibile e percettivo di tutto ciò che lo circonda, per lui tutto significa qualcosa e niente significa niente.

Vive il momento, dovuto alla mancanza del lobo frontale nel suo cervello, perciò tutta la sua attenzione viene posta nell’attimo in cui sta vivendo.

D’altro canto noi usiamo fin troppo il nostro lobo frontale e viviamo per lo più nel passato o nel futuro, dedicando solo una piccola parte della nostra attenzione al momento presente. Questo ci porta ad essere poco presenti quando siamo con i nostri cavalli e quindi poco attenti a come li influenziamo.

Imparare a concentrare la nostra attenzione nel momento presente, quando siamo con loro, è fondamentale per riuscire a percepire in loro ogni piccolo cambiamento, a capire come influenzarli positivamente, ad adeguare il nostro comportamento alla situazione, in poche parole: ad Imparare da loro perché loro ci danno sempre la risposta corretta alla nostra domanda, se non ci piace la risposta dobbiamo provare a cambiare la domanda.


  • Hai trovato questo articolo interessante ? Lascia un commento per farci sapere se ti è piaciuto.
  • Vuoi ricevere gli articoli direttamente nella tua casella e-mail ? Registrati alla mia newsletter
  • Hai bisogno di aiuto con il tuo cavallo e vuoi farmi delle domande ? Visita la pagina di Consulenza Gratuita

Una risposta a “How much is enough ? / Quanto è abbastanza ?”

Lascia un commento