Capire come vede il Cavallo

Introduzione

Noi esseri umani percepiamo il mondo attraverso i nostri cinque sensi: udito, olfatto, tatto, gusto e vista. Quest’ultimo, in particolare, contribuisce per circa il 30% alla nostra percezione complessiva. Tuttavia, è importante ricordare che non tutti gli esseri viventi percepiscono il mondo allo stesso modo. Oggi esploreremo come i cavalli vedono e interpretano ciò che li circonda, scoprendo alcune interessanti differenze tra la loro visione e la nostra.

Continua a leggere

Nutrire un cavallo energico

Gestire l’alimentazione di un giovane cavallo agonistico pieno di energia è una sfida comune tra molti proprietari di cavalli. Ecco una guida dettagliata su come assicurarti che il tuo cavallo abbia l’energia necessaria per competere senza diventare troppo reattivo.

Continua a leggere

L’importanza degli Esercizi di Base nel Programma Parelli (Gioco #2)

L’importanza degli Esercizi di Base nel Programma Parelli (Gioco #2)

Quando inizi a studiare il programma Parelli, non comprendi immediatamente l’importanza degli esercizi di base, noti come i sette giochi. In particolare, il gioco numero due, chiamato “gioco del porcospino”, è fondamentale per insegnare al cavallo a rispondere a una sensazione, spostando una parte del suo corpo quando viene toccato in una certa posizione.

Continua a leggere

Condurre un cavallo alla corda da sella

Domanda

Buongiorno Sergio,  ho due cavalle, una ormai in seguito alla lesione al tendine flessore non la recupererò più. È venuto nuovamente il veterinario qualche giorno fa e constatato e confermato questo gli ho chiesto se però a passo senza peso la potevo portare con me fuori. Mi ha risposto di sì, che le farebbe sicuramente bene. Tutta questa premessa per chiederti come posso imparare e insegnare di conseguenza alla cavalla ad essere condotta sottomano in modo che io possa uscire, una volta acquisita la conoscenza con Peggy e con lei ?

Ti ringrazio anticipatamente e resto a disposizione. Un caro saluto. Luana

Continua a leggere

Acquisto di un nuovo cavallo

Domanda

Salve signor Sergio, mi chiamo Paolo e vado a cavallo da un po’ di tempo in maniera amatoriale facendo dei giri e passeggiate con cavalli di altri compagni, adesso ho deciso di acquistare una cavalla o un castrone, ho posseduto uno stallone di 3 anni per un periodo mai sellato perché troppo caldo e non adatto alle mie capacità, ora le chiedo su che tipo di cavalli andare a cercare per fare delle semplici passeggiate settimanali di 1/2 ore facendo un po’ di galoppo in spiaggia o in pianura, sono appassionato di cavalli di grossa struttura anche perché io lo sono, in passato ho montato un paio di volte anche un TPR, spero mi risponda a presto.  

 

La terrei in un terreno di circa 200 metri quadrati con un box aperto dove lui/lei si può riparare, non so se è meglio fare un box chiuso in modo che il soggetto non prenda vizi o diventi territoriale in quando il tondono e qualche piccolo lavoro andrà fatto anche in quello spazio, grazie ancora

Continua a leggere

L’ Approccio Graduale all’Uso dell’Imboccatura

Nel mondo dell’equitazione, la comprensione e il rispetto della sensibilità del cavallo sono fondamentali per stabilire un rapporto armonioso e una comunicazione efficace. La bocca del cavallo, essendo una delle parti più sensibili di questo nobile animale, richiede un’attenzione particolare, soprattutto quando si introduce l’uso dell’imboccatura di metallo. Prima di procedere con questo passo, è indispensabile adottare alcune azioni preliminari che rispettino la natura del cavallo e ne facilitino l’adattamento.

Continua a leggere